Regala una chupa a un bambino delle scuole del Tibet

 

Chideshol, villaggio lungo le rive del Brahmaputra, fu famoso in Tibet, nel corso dei secoli, per la sua produzione di tessuti di lana particolarmente pregiati. Periodicamente vi si recavano i dignitari di Lhasa e persino il Dalai Lama alla ricerca delle stoffe migliori per i loro abiti.

Dopo gli anni della rivoluzione culturale e della guerriglia, che a Chideshol fu particolarmente violenta, venne aperta una manifattura al fine di dare lavoro alla popolazione del luogo e non disperdere le conoscenze tradizionali. Per alcuni anni questa impresa artigianale fu fiorente e le sue stoffe tornarono ad essere richieste anche da lontano. Poi una mala gestione portò la struttura alla rovina. Da allora alcuni operai continuano a lavorare in autogestione, senza salario, pagando i debiti con la produzione di tappeti. Dal 2002 la manifattura ha ripreso vita anche con l’aiuto di Eco Himal, gli edifici sono stati restaurati ed è ripresa la produzione di tessuti.

Eco Himal ha acquistato Chideshol le chupa -i vestiti tradizionali- per gli alunni delle scuole supportate, per sostenere l’economia e la cultura locale tradizionale.

I bambini che frequentano le scuole nelle aree remote devono infatti affrontare il problema dell’abito per andare a scuola, in quanto le istituzioni governative forniscono prodotti in materiale sintetico, inadatti alle temperature spesso inferiori ai – 20° C che dominano durante l’inverno nelle vallate del Tibet.  Nel 2003 sono stati vestiti i bimbi della scuola di Porong Pema Choeding, nel 2004 i bambini della scuola di Samding, nel 2005 quelli di Selung, e nel 2007 quelli di Yasang e Kagyuk.