Ospedale di Tshome

L’ospedale di Tshome sorge nel Chang Thang, a nord del Brahmaputra a 4800 metri di quota, in un’area con popolazione prevalentemente nomade, ha un bacino di utenza di circa 30.000 persone.

L’ospedale di Tshome è stato costruito nel 1999 con l’aiuto di Eco Himal e con l’appoggio finanziario della “cordata” di amici guidati dal giornalista Rolly Marchi

L’ospedale è stato dedicato a Fosco Maraini. Nell’agosto 2000 l’ospedale è stato dotato di una jeep ambulanza e del suo garage donati dal Lions Club International, distretto 108 Ia3. Nel 2002 i Lions hanno donato un impianto di pannelli solari montato in loco con la collaborazione del comitato Ev-K2-CNR. Sempre i Lions nel 2003 hanno inviato un generoso contributo per permettere un ampliamento dell’edificio e l’acquisto di medicinali. Nel 2005 il sistema dei pannelli solari è stato completato.

Il referente dr. Namkha vi lavora con il dr. Karma e due infermiere, dedicate queste ultime soprattutto ai problemi del parto. Le malattie più diffuse sono le affezioni dell’apparato respiratorio (molta la TBC), quelle gastro-intestinali, le malattie oculari ed i traumi. La mortalità infantile è molto elevata. Un numero sempre maggiore di donne infatti decide ora di rivolgersi al servizio sanitario per un evento che nella regione ha ancora un tasso di mortalità molto elevato. Sempre nel corso del nostro viaggio del 2005 abbiamo potuto raccogliere interessanti dati: dall’inizio del 2005 nell’ospedale erano già state registrate 4000 visite, fra degenze e visite ambulatoriali, il doppio di quanto effettuato l’anno precedente.

Con la jeep, oltre che con una moto, il dr. Namkha riesce anche a seguire e aiutare i nomadi nei loro accampamenti sparsi su un territorio molto vasto. Nel 2006 il dottor Namka avrebbe dovuto frequentare un corso di medicina tibetana a Lhasa in modo da poter utilizzare sia la medicina tradizionale sia quella occidentale, ma a causa della grande quantità di lavoro lo ha potuto seguire solo nel 2008.

I costi del corso, il secondo che il dr. Namkha segue (il primo, di medicina occidentale sostenuto dai Lions di Parma), erano già stati anticipati dalla cordata di Rolly Marchi mentre le medicine – che nel 2005 abbiamo potuto portare personalmente – come da qualche anno a questa parte, sono state offerte dal Lions Club di Sanremo. Molte cose sono cambiate nel centro di Tshome. Anche se l’abitato si è esteso relativamente poco, il governo ha provveduto a creare un collegamento telefonico ed un impianto di pannelli solari che fornisce corrente elettrica all’intero villaggio. A questo punto l’impianto da noi fornito nel 2002, anche questo donato dal Lions Club di Sanremo, e aggiornato e collegato con quello principale nel 2005,  viene a costituire una preziosa riserva che garantisce la corrente elettrica all’ospedale anche nei numerosi casi di interruzione del servizio pubblico. Nel 2005 Il governo ha costruito un nuovo edificio scolastico che ora ospita 240 ragazzi per le scuole elementari e medie. Il complesso scolastico è dotato di dormitori e di mensa in quanto gli studenti provengono quasi tutti dal accampamenti lontani e trascorrono nella scuola almeno l’intera settimana.

Le notizie giunte da Tshome dalla fine del 2008 sono buone. L’attività prosegue, l’ospedale è perfettamente funzionante e offre il suo servizio a un numero di pazienti in costante aumento.


I NOMI DEGLI AMICI ITALIANI CHE HANNO CONTRIBUITO ALLA COSTRUZIONE DELL’OSPEDALE DI TSHOME SONO INCISI SULLA TARGA POSTA DURANTE L’INAUGURAZIONE

Donatori

Albertini Isidoro, Milano
Amore Pasquale, Milano
Antonini Pierluigi, Milano
Barbieri Sacconaghi Lidia, Milano
Barilla Marilena, Parma
Benelli Calamai Monica, Firenze
Benelli Maria, Firenze
Bettinelli Curiel Raffaella, Milano
Bianchi Stefano, Parma
Bonadeo Riccardo, Milano
Bonadeo Sciaké, Milano
Bormioli Maria Stefania, Parma
Brachetti Peretti Mila, Roma
Bruno Diego Maria, Rovereto
Camerana Antonella, Milano
Campi Maide, Como
Capezza Beyerle Ernesta, Dobbiaco
Cappelletti Simone, Ronzo Chienis – Trento
Cassin Riccardo, Valmadrera – Lecco
Cavagna Fulvia, Pergine – Trento
Christillin Galateri Evelina, Torino
Colombo Angelo, Milano
Compagnoni Deborah, S. Caterina Valfurva
Contini Stefano, Mestre – Venezia
Coppola Cristina, Genova
Cordero di Montezemolo Luca, Maranello – Modena
Curti Edoardo, Gemonio – Varese
D’Amico Antonio, Roma
Danieli Anna, Buttrio – Udine
Danieli Cecilia, Buttrio – Udine
Danieli Giacomo, Buttrio – Udine
Danieli Michele, Buttrio – Udine
De Martin Roberto, Belluno
De Martino Nicoletta, Casale Monferrato
De Meio Puppin Gabriella, Cortina d’Ampezzo
De Rigo Walter, Cortina d’Ampezzo
De Stefani Annalisa, Padova
Del Drago Domietta, Roma
Della Valle Diego, Milano
Dolzani Carlo, Roma
Faccioli Maria Cristina, Bologna
Falck Marchi Gioia, Milano
Fassio Valeria, Torino
Fincato Nuccia Martinati, Roma
Folonari Marita, Brescia
Formenton Luca, Milano
Frescobaldi Bona, Firenze
Gabrielli Lalla, Bolzano
Gazzoni Frascara Grazia, Bologna
Gazzoni Frascara Giuseppe, Bologna
Ghedina Andreina, Cortina d’Ampezzo
Ghedina Kristian, Cortina d’Ampezzo
Ghedina Rosanna, Cortina d’Ampezzo
Ghini Noris Gabriela, Roma 
Giovannini Francesca, Milano
Giovannini Franco, Milano
Gnecchi Ruscone Andrea, Milano
Gottardi Lucia, Villa Rendena – Trento
Gottardi Michela, Villa Rendena – Trento
Graffer Piera, Trento
Gribaudo Leonardo, Pino Torinese
Grigoletto Gianluca, Rovereto
Libardi Giorgio, Pergine – Trento
Manaigo Renato, Cortina d’Ampezzo
Mancini Giulia, Vicenza
Maraini Fosco, Firenze
Marangoni Mario, Trento
Marangoni Sandra, Trento
Marchi Graziella, Milano
Marchi Rolly, Milano
Marsilli Ezio, Rovereto
Martines Antonello, Cantú
Marzotto Matteo, Valdagno
Marzotto Pietro, Valdagno
Medail Patrizia, Bologna
Melloni Alessandro, Milano
Melloni Gherardo, Verona
Melloni Pietro, Milano
Melloni Tomaso, Milano
Melodia Mina, Roma
Memmo D’Amelio Daniela, Roma
Menardi Cardazzi Margherita, Cortina d’Ampezzo
Missoni Ottavio, Sumirago – Varese
Nasi Tiziana, Torino
Nosenzo Nadia, Genova
Novartis Giuseppe, Bologna
Paglione Alfredo, Milano
Pecorelli Gabriella, Brescia
Pecorelli Sergio, Brescia
Pederzani Alberto, Milano
Pesavento Alessandra, Milano
Piazzalunga Gregori, Gallarate – Milano
Prennushi Gino Angelo, Trieste
Radici Elena, Casnigo – Bergamo
Radici Fausto, Casnigo – Bergamo
Rasini Sandro, Milano
Reale Amedeo, Lecce
Reale Clemente, Lecce
Reale Damiano, Lecce
Reale Emanuele, Lecce
Rebecchini Gaetano, Roma
Rebecchini Marilú, Roma
Romiti Guido, Milano
Ruffo della Scaletta Gabriella, Roma
Sacchi Morsiani Stella, Bologna
Seghi Celina, Pistoia
Soave Zeno, Arcugnano – Vicenza
Sodi Susanna, Milano
Spagna Italo, Bologna
Sosat, Trento
Stefani Camilla, Vicenza
Sughi Patrizia, Firenze
Tabacchi Clelia, Padova
Tabacchi Dino, Padova
Tomba Alberto, San Lazzaro di Savena – Bologna
Vigliani Piergiorgio, Milano
Violati Gianni, Roma
Violati Damiano, Roma
Violati Francesco, Roma
Violati Flaminia, Roma
Violati Uroda, Roma
V.U.S. Vecchi Universitari Sportivi
Zarucco Gaudenzio, Trento
Zobele Luigi, Trento
Eco-Himal
Ev-K2-CNR